RETTIFICA: L’AUTOVELOX ERA IN TERRITORIO DI FRANCAVILLA E NON DI LATIANO

webapps.sit_.puglia.it-freewebapps-CTR-index.html-283x300

QUI SOPRA LA MAPPA CORRETTA

Mi hanno fatto notare che ho erroneamente collocato sulla mappa “la prima piazzola dopo lo svincolo di Sant’Andrea” di cui avevo parlato nel mio precedente post.

Me ne scuso, ma la sostanza non cambia in quanto l’autovelox era comunque collocato sul territorio di un altro Comune (Francavilla Fontana): le contravvenzioni eventualmente rilevate quel 1° marzo 2016 sono illegittime e vanno annullate in autotutela. Ciò per non privilegiare chi potrà e saprà difendersi, rispetto agli altri automobilisti, ignari della questione.

 

P.S. Almeno così comprendo (ma non condivido) la richiesta del Sindaco di Francavilla Maurizio Bruno.

Share
Pubblicato in autovelox | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

ANNULLIAMO?

webapps.sit.puglia.it-freewebapps-CTR-index.htmlMartedì scorso, 1° marzo 2016, di mattina, appena immessomi sulla S.S. 7 per andare a Brindisi, alla prima piazzola di sosta dopo lo svincolo della Sant’Andrea, passai davanti ad una pattuglia della polizia locale appostata con l’autovelox.

Passato d’innanzi alla vettura parcheggiata nella piazzola mi resi conto che si trattava dei vigili urbani di Oria, e non di Latiano, come avevo in un primo tempo pensato. Continua a leggere

Share
Pubblicato in autovelox | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

ARNEO: PASSIAMO AI FATTI

12814780_783095371835219_6324983028174425044_n

Share
Pubblicato in arneo | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

STRANI FENOMENI AL MUNICIPIO

imageLo ha scorso 3 febbraio, la zona di Oria tra Via Epitaffio e via Erodoto, intorno alle 13.30, sarebbe stata oggetto di alcuni stranissimi ed inspiegabili fenomeni, a quanto pare addebitabili proprio alle onde gravitazionali. Sembra una notizia incredibile, ma pare l’unica spiegazione plausibile di alcuni misteriosi accadimenti di quel giorno negli uffici del Palazzo di Città.
Si sarebbe infatti verificato nella zona del Municipio un vero e proprio paradosso temporale: pare che 12 minuti esatti siano trascorsi in un amen. Insomma un vero e proprio balzo in avanti nel tempo. Tanto è accaduto ai dipendenti presenti in quel momento, ma i politici non sono certo stati risparmiati da questa specie di viaggio senza ritorno nel futuro: nella sala della Presidenza del Consiglio, era infatti in corso una importante riunione della Quinta Commissione “Attività Produttive”: il Presidente della Commissione Cosimo Conte ed i Consiglieri Leonzio Spina e Francesco Biasi hanno anch’essi patito gli effetti delle onde e la prova di quanto accaduto pare stia proprio nel verbale della seduta che, ad oggi, non si capisce ancora se sia durata 3 oppure 15 minuti. Pare tuttavia che l’onda gravitazionale non abbia intaccato il diritto alla percezione del gettone di presenza e neanche gli eventuali permessi e rimborsi di cui potrebbero aver usufruito due dei tre Consiglieri (uno è autonomo ma gli altri due sono lavoratori dipendenti) che hanno avuto la bontà di dedicare 3 (o 15?) minuti del loro prezioso tempo per risolvere uno dei problemi della nostra Città.

Share
Pubblicato in commissione consiliare | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

COMMISSIONE LAMPO IERI AL COMUNE

flashIeri era convocata, per le 12.30 in prima convocazione ed alle 13.30 in seconda, la Commissione Attività Produttive il cui ordine del giorno recava un argomento molto importante,  ossia il nuovo regolamento per l’assegnazione dei lotti nella zona PIP. Non mi sono presentato alle 12.30 perché ero sicuro che una maggioranza che, oggi come oggi, non riesce a garantire il regolare svolgimento dei consigli comunali, figuriamoci se riesce a garantire il numero legale in commissione. In realtà sono arrivato in Comune in lieve ritardo, ossia due o tre minuti oltre l’orario previsto: alle 13.33 per la precisione.  Salendo le scale per raggiungere l’ufficio di presidenza del consiglio, dove si svolgono abitualmente le riunioni, ho incrociato i consiglieri di maggioranza Spina e Biasi che stranamente andavano via. Ho pensato che si fossero riuniti alle 12.30 in prima convocazione oppure che non si fossero affatto riuniti neanche in seconda. Comunque ho  proseguito raggiungendo l’ufficio dove ho trovato il presidente della commissione consigliere Cosimo Conte che mi ha spiegato che la riunione era iniziata alle 13.30 e che, dopo che erano stati letti solo alcuni articoli del nuovo regolamento ha valutato, insieme agli altri due, di aggiornare la seduta per consentire la partecipazione ad un numero maggiore di consiglieri.

La domanda è la seguente: considerato che c’era l’intenzione di aggiornare la seduta, perché aprire una riunione per poi farla durare circa 90 secondi?

E voglio fermarmi qui, che è meglio.

Invito i cittadini a presenziare alle commissioni che sono pubbliche: si farebbero un’idea più precisa di come e da chi sono amministrati.

Come concludere se non dicendo che i “nuovi” (si fa per dire) pare non abbiano nulla da imparare dai “vecchi”.

A Oria diciamo: nascunu tutti ‘mparati!”

Share
Pubblicato in commissione consiliare | Contrassegnato , , | Lascia un commento

COMUNICATO STAMPA DI “CAMBIAMO STORIA” SUI LAVORI IN PIAZZA LORCH

Si riporta comunicato del Movimento Politico “Cambiamo Storia” sulla questione “lavori di rifacimento di Piazza Lorch”.

logo_rilievoCOMUNICATO STAMPA

Oria, 23/10/2015

Il Movimento Politico “Cambiamo Storia”, in seguito al Consiglio Comunale dello scorso 19 ottobre, esprime profonda preoccupazione in merito al prosieguo dei lavori in Piazza Lorch. La preoccupazione scaturisce non solo dal deliberato del Consiglio e dalle probabili conseguenze dello stesso, ma anche dalla circostanza che è stato impedito che in Aula ogni consigliere esprimesse sulla vicenda un voto libero e secondo coscienza, atteso che sulla delibera in questione il Sindaco ha posto “la fiducia” nonostante anche i consiglieri di maggioranza intervenuti avessero auspicato che su tale vicenda venisse accantonata la politica delle bandiere.

Una nota estremamente positiva riguarda invece la Conferenza dei Capigruppo, attraverso la quale e grazie all’ottima iniziativa del presidente del Consiglio Caniglia, si sono vissuti momenti di elevata politica locale come non accadeva da tempo immemore. Ciò è stato possibile perché su una questione delicata e dai pericolosi scenari futuri, il peggiore dei quali è quello di una piazza che potrebbe rimanere nelle attuali condizioni di cantiere per anni, si è registrata la disponibilità di tutti i consiglieri che vi hanno partecipato, responsabilmente e con sacrificio, mettendo da parte i simboli, con l’unico scopo di discutere di una piazza, oggi in pericolo, a cui tutti noi cittadini siamo inevitabilmente ed indissolubilmente legati. Continua a leggere

Share
Pubblicato in ferretti, piazza lorch | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

LAVORI DI PIAZZA LORCH: REPLICA ALLA RISPOSTA DEL SINDACO

ELABORATO PRESUNTA VARIANTE

Coalizione per il cambiamento

Oria è – Cambiamo Storia – Insieme per Oria – Legalità e Sviluppo

                                                                 

                                                                  AI CITTADINI DI ORIA

Oria, 01 settembre 2015

 

Realizzazione dei lavori di rifacimento di Piazza Lorch  – Interrogazione e Interpellanza ex artt. 21 e 23 del Regolamento di funzionamento del Consiglio Comunale.

Replica alla risposta del sindaco resa al consiglio comunale del 27 agosto 2015

 

            La risposta del Sindaco, resa al Consiglio comunale del 27 agosto 2015 alla nostra interpellanza-interrogazione circa i lavori di rifacimento di Piazza Lorch, è stata insoddisfacente e delle ragioni ne abbiamo dato conto in sede di replica durante i lavori consiliari.

            Oggi lo vogliamo spiegare ai cittadini.

            Dall’esame della documentazione visionata e da quanto riferito dall’architetto Responsabile unico del procedimento non è ancora stata adottata alcuna perizia di variante per le modifiche denunciate del progetto definitivo approvato e reso esecutivo.

In particolare, abbiamo contestato la modifica del progetto nella realizzazione della scalinata ai piedi della chiesa di San Domenico in difformità del progetto.

            Tale modifica l’ha voluta il Sindaco e la sua amministrazione

            Sembra che la Sovrintendenza, abbia imposto di non realizzare il blocco monumentale per la valorizzazione del “Milite Ignoto” nel modo previsto nel progetto, che prevedeva una breve scalinata ed una fioriera sollevata circondata da circa 50 metri lineari di seduta, bensì a livello di pavimentazione del piazzale; il progetto sarebbe stato cambiato  in sede di valutazione del progetto esecutivo, ma agli atti in nostro possesso esiste solo una generica prescrizione della Sovrintendenza. Tutto ciò senza che il Sindaco abbia preso posizione per la realizzazione in base al progetto approvato in precedenza proprio dalla stessa Sovrintendenza.

             E’ evidente dagli atti che è stato richiesto dal Sindaco di mantenere in situ gli alberi di leccio posizionati dal lato di Via Torre, ragion per cui non è stata eseguita come da progetto la rotazione del muro lungo la predetta via, lavoro che avrebbe consentito di eliminare l’effetto imbuto e avere un traffico più ordinato e fluido nel tratto iniziale della Via Torre; alcuni dei lavori in difformità del progetto sono stati già realizzati.

Clamorosa appare l’affermazione del Sindaco secondo il quale, in un incontro presso la Regione Puglia, nessuno conosceva l’utilità della rotazione del muro: a cosa poteva servire se non a migliorare la viabilità di quel punto del crocevia? L’allargamento finalmente del tratto iniziale di via Torre è l’occasione irripetibile, per decenni a venire, di realizzare l’allargamento del primo tratto di via Torre senza dover rinunciare ad un marciapiedi di m.1,40 di larghezza né, addirittura, ai parcheggi.

            Le sostanziali modifiche al progetto, oggi apportate senza alcuna formale variante in corso d’opera, sono del tutto arbitrarie e ingiustificate sia tecnicamente che giuridicamente e perciò noi chiediamo che il progetto sia rispettato e non ne sia fatto scempio e che, pertanto, i lavori seguano gli interventi previsti.

            È per questo che chiediamo al Sindaco di rivedere le sue posizioni, mentre alla Sovrintendenza chiederemo i giusti chiarimenti circa il perché abbia in modo così vistoso modificato il progetto definitivo, dopo che apposito e regolare parere fosse stato rilasciato in sede di esame del progetto definitivo.

            Vigileremo sulla correttezza di ciascun adempimento e siamo disponibili a tenere tutti gli incontri che si rendessero opportuni e chiederemo, se necessario, un consiglio comunale mono tematico e adotteremo ogni altra iniziativa utile a tutela degli interessi della collettività cittadina.

Oria è – Cambiamo Storia – Insieme per Oria – Legalità e Sviluppo

Share
Pubblicato in piazza lorch | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

ORIA CITTÀ TURISTICA… AL BUIO!

Quanto vale agli occhi del turista un monumento ben illuminato? Anche noi siamo turisti altrove. E se visitando Roma trovassimo il Colosseo spento, o a Firenze Palazzo Vecchio completamente al buio, cosa penseremmo? Che giudizio esprimeremmo sulla città e su chi la amministra?

Non preoccupiamoci di Roma e Firenze perché non capiterà mai, salvo blackout generale e temporaneo, che quei monumenti possano rimanere senza illuminazione ed i turisti non possano godere della suggestione ed apprezzarne la bellezza anche nelle ore serali e notturne. Pensiamo ad Oria invece, nota località nella Repubblica delle banane, dove si è pensato a tutto per questa estate oritana… veramente a tutto (a Oria si direbbe “a Filippu e allu panaru”), salvo che alle cose che veramente contano agli occhi dei nostri ospiti.

Nei giorni scorsi ho ricevuto diverse segnalazioni, da altrettanti cittadini, di un Palazzo Sedile spento ormai dal giorno 8 agosto (forse qualcuno che si è preoccupato di disattivare l’illuminazione non è stato altrettanto solerte nel provvedere a riattivarla), di una Cattedrale illuminata anche di giorno, di una Piazza Donnolo parzialmente illuminata. Ma nessuno si accorge di tutto ciò nel periodo di maggiore presenza turistica nel nostro Comune?

Non bastavano, alla vista dei turisti, le montagne di rifiuti intorno ai ripristinati cassonetti di periferia, dovute alla scelta dell’Aministrazione di ritornare al contratto originario con la Monteco nel periodo peggiore, cioè agosto? Ci volevano anche i monumenti al buio!

Per non parlare poi del Castello perennemente spento. Se chiedete, vi diranno che non esiste più l’impianto in quanto trafugato… STOP.

Abbiamo avuto la fortuna del dissequestro, cosa aspettiamo a coordinarci con la proprietà e a realizzare un nuovo impianto? O forse dobbiamo rassegnarci al buio pesto per sempre?

In effetti, se il futuro sarà questo, dopo i gloriosi anni del porto turistico e delle bandiere di Natale, ci attende proprio il BUIO PESTO!

Share
Pubblicato in degrado urbano, monumenti al buio | Contrassegnato , , | Lascia un commento

INTERROGAZIONE-INTERPELLANZA AL SINDACO SUI LAVORI DI PIAZZA LORCH


Coalizione per il cambiamento – Gruppi Consiliari

Al Signor Sindaco del Comune di Oria

Oria, 14 agosto 2015

Realizzazione dei lavori di rifacimento di Piazza Lorch – Interrogazione e Interpellanza ex artt. 21 e 23 del Regolamento di funzionamento del Consiglio Comunale

​Egregio Signor Sindaco,

i sottoscritti consiglieri comunali Tommaso Carone, Maria Carone, Angelo Mazza, Antonio Proto, nell’esercizio del mandato

PREMESSO

  • ​che sono in corso i lavori di rifacimento di Piazza Lorch;
  • ​che i sottoscritti, osservando per quanto possibile dall’esterno della recinzione del cantiere, hanno avuto la sensazione che taluni lavori sembrerebbero difformi dal progetto esecutivo;
  • ​che, perciò, hanno richiesto con pec inviata al RUP in data 11.08 u.s. di accedere al cantiere al fine di verificare e constatare l’andamento e lo svolgimento dei lavori;
  • ​che con pec del 12.08 u.s. il RUP Arch. Cosimo Stridi rispondeva affermando che “…Attualmente nel cantiere sono in corso solo opere di demolizione, nessun intervento particolarmente rilevante…”;

Continua a leggere

Share
Pubblicato in lavori pubblici, piazza lorch | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

INGRESSI AL CAMPO DEL TORNEO DEI RIONI

torneo2015COMUNICATO STAMPA

Come l’anno scorso e come tutti gli altri anni torna la discussione sugli ingressi al campo del Torneo dei Rioni e, quindi, sulle modalità di utilizzo delle risorse pubbliche destinate dal Comune a finanziare l’intera manifestazione.

In occasione della passata edizione chiedemmo conto alla Pro Loco della gestione dei biglietti e dei risultati della vendita.

Dai dati forniti dalla Pro Loco e da quelli in nostro possesso emerge un quadro inquietante e incompatibile con il corretto uso delle risorse pubbliche. A fronte di 2073 presenza sugli spalti la Pro Loco ci dà conto di soli 1.351 biglietti venduti, con una differenza di 722 “portoghesi” ed un conseguente minore introito per la manifestazione di 10.830 euro.

Criticabile, per conto nostro, è anche la gestione degli ingressi gratuiti dichiarati in numero di 120 per le autorità “locali, provinciali, regionali, ospiti istituzionali, e in numero di 44 per gli amministratori comunali, e ciò per varie ragioni:

  1. a consuntivo non erano certamente presenti 164 autorità;
  2. la previsione di 120 autorità ospiti ci sembra evidentemente eccessiva considerando che corrisponde ad un minor incasso di ben 1500 euro;
  3. gli amministratori locali (Sindaco, Assessori e Consiglieri) dovrebbero essere i primi a dare l’esempio, contribuendo alla manifestazione e rinunciando ad un privilegio.

Continua a leggere

Share
Pubblicato in torneo dei rioni | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento