EVVIVA: LA PUGLIA È FUORI DALLA CRISI!

Nella giornata di oggi, i media locali hanno diffuso una notizia rassicurante: la Regione Puglia ha finanziato il festival internazionale del cinema di Bari (bif&est) per un milione e 300 mila euro. Apprendiamo quindi ufficialmente che la Puglia è evidentemente fuori dalla crisi mondiale che da diversi mesi ci angoscia quotidianamente, viste le aspettative di un possibile default (fallimento) nientemeno che per lo STATO ITALIANO. Nel 2011 ci hanno fatto sapere… così… all’improvviso… che stiamo per fallire, e che ci sono richiesti enormi sacrifici. Ma fare sacrifici dovrebbe significare rinunciare al superfluo e non intaccare quella soglia di povertà che l’ISTAT fissa, per una famiglia di due persone, a circa mille euro al mese e, per una famiglia di cinque, a poco meno di duemila. Fare sacrifici dovrebbe significare che anche i nostri cari politici regionali, ben al di sopra della soglia di povertà, dovrebbero rinunciare almeno simbolicamente a qualcosa… invece niente! Pare che solo in Puglia la politica non abbia neanche finto di rinunciare ad un euro.

La conclusione non può che essere una: SIAMO FUORI DALLA CRISI! Perché se così non fosse, se davvero fossimo noi tutti economicamente e finanziariamente dei “malati quasi terminali” come ci fanno intendere ormai da tempo, per chi ha votato il bilancio della Regione Puglia e perciò lo stanziamento di un milione e 300 mila euro per un festival (qualsiasi esso sia), occorrerebbe una sacrosanta visita psichiatrica e, senza meno, anche un calcio in culo.

Prendo infine atto per l’ennesima volta che la Puglia finisce (o inizia, a seconda dei punti di vista) a Bari.

Share
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.