IL SINDACO CONFESSA DI AVER AGGIRATO LE REGOLE SUL PATTO DI STABILITÀ

Nel corso del Consiglio Comunale del 16 dicembre, durante il mio intervento sul riconoscimento dei debiti fuori bilancio, ebbi modo di affermare quanto appresso:

«… e qui assume particolare rilievo la questione perché la postergazione di debiti fuori bilancio viene ritenuta manovra elusiva del patto a tutti gli effetti e condannata dalla Corte dei Conti. Io l’altra volta quando abbiamo approvato nel mese di gennaio il debito fuori bilancio per la questione di Antonini, ho avuto a dire la stessa cosa, stiamo postergando un debito fuori bilancio che praticamente era già conosciuto a novembre».

Il mio intervento prendeva spunto dalla vicenda del Comune di Salemi che, durante il mandato sindacale di Vittorio Sgarbi, era stato sanzionato pesantemente dalla Corte dei Conti per aver, tra l’altro, postergato un debito fuori bilancio. Qui sotto potete leggere un breve contributo giornalistico sulla vicenda:

salemi

Sentite cosa ha poi affermato il Sindaco nel suo intervento conclusivo:

«Detto questo, che era una riflessione che voglio fare insieme a voi, dobbiamo dire anche – e lo diceva il Consigliere Domenico D’Ippolito – che le sentenze comunque vanno pagate. Anzi, forse con gli interessi pagheremo di più e comunque alcune sentenze pervenute nel 2012 sono state opportunamente trasferite al 2013 perché avete forse dimenticato i gravi problemi che abbiamo avuto nel 2012 per quanto riguarda lo sforamento del patto di stabilità. Era doveroso, per salvare la città dal dissesto finanziario, spostare alcuni pagamenti al 2013».

INCREDIBILE … NON CI SONO ALTRE PAROLE

Share
Questa voce è stata pubblicata in bilancio e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.