LAVORI AL PARCO ARCHEOLOGICO DI VIA ERODOTO

foto 1Ieri ero invia Erodoto, nei pressi del parco archeologico, in attesa che uscisse mia figlia da scuola quando un amico, che si intende di carpenteria, osservando come gli operai stessero ancorando al suolo il nuovo cancello che si affaccia proprio su via Erodoto, mi fece notare come il lavoro, a suo dire, non fosse eseguito a regola d’arte: gli operai avevano riempito i buchi in cui erano alloggiati i sostegni del pesante cancello metallico con cemento e brecciolino (oltretutto recuperato dai preesistenti viali). A dire del mio amico, perché sia garantita la tenuta del cancello occorre aggiungere anche della sabbia al brecciolino e cemento e, a naso, credo che abbia ragione.  Sta di fatto che, dopo aver anch’egli scattato delle foto, si è rivolto agli incolpevoli operai (facevano ciò che era stato loro comandato) dicendo loro: «vititi ca ci poi lu cancieddu cati a ‘ncapu a ncunu vagnoni vi vegnu a pigghiu ti casa a tutti e ddoi».

VOI COSA NE PENSATE?

Share
Questa voce è stata pubblicata in lavori pubblici e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.