Sulla nomina degli Scrutatori… e sulla memoria del Sindaco

Oria.info e Lo Strillone hanno ben documentato, anche con la pubblicazione di riprese video, quanto accaduto stamattina in occasione della riunione della Commissione Elettorale Comunale per la individuazione degli scrutatori delle 13 sezioni elettorali di Oria. Non c’è molto da aggiungere: chi avrà la pazienza di vedere il video (in particolare Oria.info ha riportato quasi l’intera riunione) si farà la propria idea. Ciò che manca è invece la mia dichiarazione, rilasciata ad inizio riunione- quando ancora le riprese non erano iniziate- e messa a  verbale. Per questo la riporto qui di seguito.

L’individuazione dei nominativi degli scrutatori delle sezioni elettorali da parte del sottoscritto, d’intesa con i consiglieri comunale Vitto, Ferretti, Carbone e Spina, è realizzata mediante adozione del regolamento proposto dal Movimento Politico 5 Stelle di Oria all’Amministrazione Comunale e a questa Commissione Elettorale in data 4 aprile 2014. Si tratta di una base regolamentare, già auspicata per grandi linee nel gennaio 2013 dal sottoscritto, sicuramente perfettibile ma, allo stato attuale, l’unica in grado di consentire la selezione degli scrutatori in base ai parametri di età, titolo di studio e occupazione ed in base ad un principio di rotazione. L’interesse da parte dell’Amministrazione Comunale, che avrebbe potuto per tempo eseguire i dovuti controlli presso i propri uffici e presso l’Ufficio provinciale del lavoro, così come avrebbe potuto sollecitare le informazioni mancanti direttamente agli interessati, avrebbe consentito la elaborazione di uno strumento selettivo più efficace in quanto avrebbe consentito di tenere conto anche dei parametri reddituali del nucleo familiare degli iscritti nell’elenco. Per quanto appena riferito ed anche considerato che la grande maggioranza dei Comuni d’Italia in questi giorni ha adottato sistemi diversi rispetto alla nomina degli scrutatori per conoscenza diretta, il sottoscritto auspica che l’Amministrazione Comunale di Oria, almeno per il futuro, voglia adottare regole di selezione democratiche e trasparenti.

La cosa che però mi interessa chiarire maggiormente è il senso di alcune parole che ho pronunciato durante il mio intervento, in quanto qualcuno mi ha chiesto spiegazioni. Mi era sembrato che fossero passate inosservate, come tutte le cose strane ed importanti qui ad Oria, invece qualcuno le ha ascoltate e si è incuriosito chiedendomi, giustamente, un chiarimento.

Al minuto 17.20 del filmato pubblicato da Oria.info (http://news.oria.info/oria-i-52-scrutatori-nominati-video-delle-polemiche/201428916.html#.U2PV_XQEaoQ.facebook) faccio riferimento a un episodio della esperienza da Sindaco di Pomarico che, come potrete constatare andando avanti nel filmato, egli ha rimosso completamente. Si tratta di un fatto misterioso ed inspiegabile: appena vinte le elezioni, vale a dire il giorno dopo, cioè il 17/05/2011, Cosimo Pomarico, NON ANCORA SINDACO, proprio quel Cosimo Pomarico che ha dichiarato di non aver mai nominato prima i propri amici e che a sbagliare sono stati gli altri che lo hanno preceduto, bla bla bla bla bla, convocava la commissione elettorale!

ECCO QUI L’AVVISO DATATO 17/05/2011, QUANDO NON ERA ANCORA STATO PROCLAMATO SINDACO (la proclamazione avvenne il 19/05/2014) E QUINDI NON AVEVA IL POTERE DI CONVOCARE LA COMMISSIONE ELETTORALE:

manifestoVISTO CHE LUI NON RICORDA, PROVIAMO AD INDOVINARE: CHE DITE… SORTEGGIÒ O NOMINÒ I SUOI 13 DISOCCUPATI?

Share
Questa voce è stata pubblicata in scrutatori e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.